Faq – Domande Frequenti

Nella conferma d’ordine sono previsti i dettagli per la consegna. Di solito, senza particolari necessità da parte del committente, i tempi di lavorazione necessari sono dai 30 ai 40 giorni, a decorrere dal versamento del primo acconto. Alcuni prodotti possono essere a a magazzino o in offerta, per questo riusciamo a consegnare nella metà del tempo.

Non serve un falegname specializzato, le attrezzature più complesse sono pre-montate in officina e se consegnate smontate, sono facilmente assemblabili con indicazioni molto intuitive sulle stesse parti dell’attrezzo, troverete per tutto numerazione e fori già realizzati;

 

Per garantire la totale assenza di riflessi e massima longevita ai cartelli, bisogna fare  in modo che l’asse maggiore dell’attrezzo ed il piano del cartello, sia il più possibile, parallelo al percorso del sole, dall’alba al tramonto, questo potrà far resistere il cartello e la sua leggibilità fino a oltre 10 anni.

 

La successione allenante è prevista dai cartelli, e dalla sequenza di montaggio quando non adeguata alla topografia degli spazi, ogni modifica può ulteriormente essere concordata con la ecogym progettazione motoria allo 347 4748509, 0833 506551 o, in alternativa, potrai richiedere un sopralluogo di un tecnico per la direzioni lavori nel montaggio;

 

La distanza tra le postazioni dipende dalla lunghezza del tragitto. Potreste dividere la lunghezza complessiva diviso il numero di postazioni. Mediamente la distanza tra il centro di una  postazione (attrezzo e cartello) e la successiva non deve essere inferiore a 6 metri. Per distanze superiori è consigliabile non superare i 50 metri.

 

I punti di riferimento per il livellamento e la quota dell’attrezzo sono le piastre di ancoraggio (o le estremità inferiori del legno)  legno-acciaio che devono essere sempre mediatamente quotate dai 5 ai 10 cm appena fuori dal piano di calpestio; Dotatevi di filo a piombo da applicare negli incroci dei due montanti verticali per verificarne la verticalità; ·Dotatevi di livella per garantire l’orizzontalità di tutti i supporti ergonomici orizzontali;

 

Dopo l’istallazione, programmate la verifica del serraggio della bulloneria, preferibilmente  ogni 6 mesi;

La sequenza consigliata per il montaggio grandi attrezzi è prevista chiaramente nelle istruzioni del montaggio:
1. individuate dove installare l’attrezzo ed eseguite i buchi come da pianta fondazioni;
2. dopo aver valutato quale lunghezza è idonea alle caratteristiche del suolo, montate i piedi in acciaio alle estremità inferiori di montanti;
3. per i grandi attrezzi, aprite i montanti verticali alle estremità dell’attrezzo e vincolateli, senza serrare, alla traversa orizzontale alta;
4. montate tutti i supporti orizzontali non ancora montati
5. livellate l’attrezzo nella verticalità dei montanti ed orizzontalità dei supporti;
6. verificate altezze e misure come da schema di montaggio;
7. serrate la bulloneria;
8. cementificate lasciando almeno 5 cm più in basso il cemento rispetto al suolo;
9. montate i cartelli rispettando la numerazione ed fori già realizzati;
a cementificazione consolidata serrate i bulloni e coprite gli incavi portando tutto in piano.